venerdì 11 maggio 2012

Normalmente, non si nasce perfetti.

Ultima seduta settimanale, prima del meritato giorno di riposo.
Come da scaletta del programma quella di domani sarà una giornata di riposo. Mi sento bene anzi benissimo avrei voluto correre anche domani ma mi fido di me stesso e della tabella compilata con molta pazienza e senza lasciare niente al caso. 
Normalmente, non si nasce perfetti, ma seguendo i principi, almeno quelli più elementari ed acquisiti, che regolano la fisiologia dell'allenamento, i risultati sono certi anche se non immediati.

Oggi

- 15' stretching
- corsa lenta 10,13km 47'48"
- 15' stretching

Anche questa odierna è stata una fantastica seduta, musica per le mie orecchie.
Il recupero muscolare è impagabile, ecco perché non mi piace lasciare niente al caso. Il ritmo della seduta lenta di oggi è stato simile a quello di ieri ma con qualche chilometro in meno, 4'43"/km 143bpm e sempre dentro la pineta di ugolio, solo su terreno campestre.

4 commenti:

Grezzo 11 maggio 2012 18:43  

Eh, magari le cose andassero sempre come si vuole, ma anche seguendo un allenamento in maniera scientifica come te purtroppo non sempre i risultati sono quelli che ci aspetteremmo ;)

Giuseppe 11 maggio 2012 20:29  

Francè, sono d'accordo con te, solo se scambiamo la scientificità dell'allenamento con una certezza assoluta.
In ogni modo il risultato voluto, nella maggior parte dei casi è migliorare la prestazione iniziale e riuscire a protrarre il miglioramento fino al proprio limite personale e normalmente questo è fattibile.
Quando metto delle regole ben precise nel mio modo d'allenarmi normalmente riesco a procedere alla grande per diverso tempo, quando succede che, per comodità, per pigrizia, non ho più voglia di allinearmi ad un programma, quello è il momento in cui prima o poi incappo in qualcuno dei soliti infortuni di ogni runner.

federico vecchiarelli 13 maggio 2012 23:45  

prima o poi mi farò un programma davvero serio, anche se raggiungere i tuoi vertici credo sia impossibile

Giuseppe 14 maggio 2012 13:27  

@Federico.
Un passo alla volta e ci riuscirai anche tu.

  © La corsa... by http://www.mellitorunner.blogspot.it/ 2009

Back to TOP