giovedì 17 dicembre 2009

Fondo Medio Collinare

Giro in città

- Stretching 10’
- Riscaldamento 4 giri da 500 m 9’50”
- Ritmo lento di Fondo Medio Collinare   10 km 44’54”
- defaticamento km 1,320 6’
- stretching 15’
Sveglia ore 5. Oggi mi ha preceduto l’allarme del telefono. Di solito gli occhi precedono il suo squillo. Ieri non ho corso per dare tregua al dolore del piede sinistro, infatti questa mattina va meglio e così posso permettermi di allenarmi nel solito giro in città. Oggi voglio impostare un ritmo lento di fondo medio 4’25”-4’35”/km. Sarà di sicuro un impresa riuscire a gestire un ritmo uniforme visto le altezze variabili del percorso di oggi. Comunque è quello che  voglio per cercare di  mantenere l’attenzione sui vari passaggi ai mille.


Inizio gli esercizi di riscaldamento con lo stretching. Fatto a quest’ora ha una molteplice funzione, infatti con il corpo ancora un po' assonnato mi serve per iniziare ad avvicinarmi alle sensazioni dei muscoli di tutto il  corpo. E’ un po' come essere già sveglio da più di venti minuti. Terminato lo stretching decido di effettuare quattro giri dei palazzi del vicinato in 9’50”, per una lunghezza di 2 km. Mi avvicino al km di partenza faccio partire il garmin e via. Partenza un po' troppo veloce primo km 4’15”, provo a rallentare ma senza rischiare di perdere il giusto passo per il secondo km e infatti passo 4’43”. Caspita ho rallentato troppo. Proseguo con attenzione per provare il terzo passaggio, forse non è giornata vediamo. Non penso ad altro ed infatti riesco a passare al terzo km 4’30” esatti. Perfetto stavo per mollare il lavoro per proseguire con un fondo lento ma ho riacquistato fiducia. Tra un passo e l’altro devo fare molta attenzione alle pozzanghere perché i piedi bagnati non fanno bene alle verruche. Per fortuna la pioggia anche questa mattina e leggerissima anzi quasi piacevole e non è fastidiosa anche se ho scelto di correre senza visiera. Sbatte direttamente sugli occhi ma va bene. Quarto km 4’33” perfetto, continuo più fiducioso del passo acquisito e senza più apparente attenzione passo anche a quinto km 4’27”. Adesso mi aspetta un tratto difficile perché devo gestire il passo in salita e un passo dopo l’altro arrivo anche al sesto km 4’29”. Oggi sono un cronometro. Tratto brevissimo in leggera discesa e poi in piano, curva e contro curva altra salita, settimo km 4’29”. Certo a dispetto dei primi due chilometri sto esagerando con la precisione. Mi sto divertendo, curva a destra e curva a sinistra tratto in piano tutto dritto, curva a sinistra e tratto in discesa, ottavo km 4’25”. Sto per arrivare al termine e ormai non faccio più molta fatica nella gestione del passo, la marcia automatica è inserita e posso andare avanti salendo o scendendo senza rallentare ne accelerare. Passo al nono km 4’23”. Ultimo chilometro. Il corpo è abituato a tratti molto più lunghi e oggi che svolgo una seduta lunga solo 10 km riesco a tenere un passo leggero fluido e sciolto con molta facilità. Arrivo sull’ultima salita con una lunga curva a sinistra, altra curva a sinistra altra salita tratto dritto in piano e decimo km 4’36”. Benissimo proseguo verso casa in defaticamento ma non ho bisogno di rallentare e riesco a mantenere ugualmente una corsa leggera e rilassata. Termino il tratto di corsa defaticante con 1,320 km in 6’. Mi dirigo verso la solita ringhiera alzo la gamba, appoggio sopra il piede ed inizio i quindici minuti di stretching. Tutto quello che volevo fare è fatto. Soddisfatto salgo a casa, una bella doccia calda e una buona colazione. Adesso  sono pronto per la nuova giornata di lavoro.
 

8 commenti:

Francarun ha detto...

Anche te ti alleni tra sali e scendi, ed è ovvio che i ritmi non vengono bene, però tu mi pare che abbia fatto bene. Il piede fai attenzione !

David ha detto...

Muy feliz navidad, y que el nuevo año sea de muchos km de felicidad.
SAludos desde Uruguay

ciro foster ha detto...

CIAO GIUSEPPE E AUGURI DI BUON NATALE.

Giuseppe ha detto...

Un augurio di buon Natale a tutti .
A Franca che riesci a tenere duro più che mai.

A David che è il benvenuto nel blog.

A Ciro foster, che si da da fare senza mollare.

the yogi ha detto...

vedo che con le feste hai diluito le sedute (o solo lo scriverne?)... cmq sia stammi sereno..... ;)

ciro foster ha detto...

GRAZIE DEGLI AUGURI, MOLTO GRADITI, GRAZIE GIUSEPPE, RICAMBIO: A TE GLI AUGURI DI UN 2010 PROPRIO COME L'HAI SEMPRE VOLUTO! SEMPRE AVANTI CON LO SPORT!

Stefano Grandi ha detto...

Come vanno gli allenamenti?
Spero che la verruca non ti impedisca di correre.

Giuseppe ha detto...

Ciao Stefano,
Gli allenamenti vanno al passo con le verruche che pare stiano regredendo ma molto lentamente.
Quindi solo qualche uscita in mountain bike solo nei fine settimana, freddo permettendo, e qualche corsa di mezz'ora quando si attenua il dolore alle verruche.
Vedo dai tuoi post che tu ti stai dando da fare alla grande.
Buon proseguimento, continua così.
Ciao