mercoledì 30 novembre 2011

BIGIORNALIERO, MA SOLO PER CASO.

L'allenamento di ieri si è trasformato in un bigiornaliero, non per scelta ma per caso. Le sedute le eseguo, una alle sei del mattino e l'altra alle otto di sera.
Di mattina, riscaldamento 3km + 7km in leggera progressione.
Di sera, riscaldamento 2km + 10 di fondo medio + 3 km defaticanti.
Negli ultimi tempi le mie corse settimanali sono talmente poche (solo tre) che saltare anche solo una seduta non mi fa stare bene.
L'allenamento mattutino sarebbe dovuto essere di almeno 15 o 18 km, ma un imprevisto dell'ultimo minuto non mi ha messo in condizione di portarlo a termine, così solo 10 km e via a lavoro.
Per questo motivo a fine giornata decido di ripetere la seduta.
Le gambe girano alla grande, qualche dolorino della corsa mattutina c'è ancora ma dopo il riscaldamento non da alcun fastidio, così effettuo altri 15 chilometri a buon ritmo e con buone sensazioni. Al termine sono un po' stanco, ma è tutto nella norma.
E' la prima volta che svolgo due sedute nella stessa giornata, non so se avrò modo di riprovare.
Comunque è stata una bella esperienza anche questa. 

11 commenti:

percefal ha detto...

Una tantum può andare, ma se ripeti, alla lunga, non rischi toppo affaticamento?

Giuseppe ha detto...

Con due o tre sedute ogni sette giorni, non credo si possa creare la condizione che dici.
Comunque non ho mai preso in considerazione questo tipo di sedute e penso che solo il caso mi consentirà di ripeterlo.

Alfredo ha detto...

L'ultima volta che ho letto di allenamento bigiornaliero è stato quando ho visto la tabella di Baldini che lo ha portato a vincere ad Atene... e lo faceva tutti i giorni... :-O
Comunque si sono tutte belle esperienze soprattutto quelle che ti lasciano sensazioni positive

Celina ha detto...

Doblando entrenamientos, qué crack! yo hoy tengo series y estoy temblando...

Giuseppe ha detto...

@Alfredo, quando le gambe hanno riposato bene, sono in grado di fare molto.

Giuseppe ha detto...

@Celina,
espero que la musculatura no te quejes mucho, es un gran trabajo.
Espero con interés de resumen
yo te saludo
Ciao

kaiale ha detto...

ideale sarebbe fare un allenamento impegnativo al mattino...ed una corsa lenta la sera.
Però ecco, come ben dici, è una cosa che farai una tantum, quindi...va benone dai

GIAN CARLO ha detto...

Già averlo fatto vuol dire che te lo potevi permettere.
Io ho doppiato solo 2-3 volte nella vita e ultimamente nello stesso day in un paio di occasioni ho piazzato sia il nuoto che il running.

Giuseppe ha detto...

@kaiale,
ottimo consiglio, farò in modo di non dimenticarmi.
Grazie.
@Gian Carlo,
spero di non dimenticarmi del consiglio perché anch'io non uso mai il bigiornaliero. E' stato proprio un caso diventato necessità.

Marco C. ha detto...

Visto che ti è piaciuta come esperienza, perchè non riprovarla quando hai ancora la posssibilità? Vedrai che prima o poi ricapita

Giuseppe ha detto...

Ciao Marco. Perché no se ricapita (difficile) lo rifarò.
Come ha detto Gian Carlo, probabilmente la condizione del momento era adatta.