mercoledì 30 maggio 2012

I miracoli non esistono

24/05 - corsa 12km lento
25/05 - corsa 10km lento
27/05 - corsa 22km lungo collinare
28/05 - Fermo
29/05 - Fermo

Due giorni di riposo forzato (per quanto riguarda la corsa) e comunque sempre gradevoli.





Allenamento a metà pomeriggio. Campo scuola, seduta in pista.

- stretching15'
- riscaldamento corsa 20'
- allunghi 4x100m
- 2x1000 + 3x800 a 3'40/km rec 800m a 4'30"/km
- corsa facile 10' nel prato
- stretching 10'

Lavoro in pista portato a termine, ma con troppa fatica (l'idea iniziale era un 5x1000), difficoltà nei finali e perdendo qualche secondo al termine di ogni frazione.
Non è stata una seduta facile come credevo. Un po' di stanchezza residua, accumulata negli ultimi giorni, ma questo conta poco, sopratutto una scarsa condizione per riuscire a far girare agevolmente le gambe a dei ritmi che pensavo fattibili senza troppa difficoltà.
Con molta umiltà accolgo la difficoltà dei lavori di potenza aerobica che evidentemente per adesso, ancora, non mi appartengono. A pensarci bene è una qualità che ho tralasciato da parecchie settimane. Bisogna ricostruire. Questo sarà un motivo in più per programmare un nuovo ciclo di allenamenti.
In atletica i miracoli non esistono, per avere dei benefici bisogna seminare.

8 commenti:

theyogi ha detto...

dormire sugli allori non si può, esagerare nemmeno: mica facile trovare la misura....

Giuseppe ha detto...

eppure capita spesso che facciamo i duri, finché si sbatte il muso.
Oggi ho sentito il botto.

kaiale ha detto...

capita....importante è non demoralizzarsi e ripartire con la grinta di prima

CHICO68 ha detto...

Con l'umiltà troverai le giuste sensazioni!

nino ha detto...

parole sante

Giuseppe ha detto...

@kaiale,
per fortuna la reazione è positiva, difficilmente potrebbe essere altrimenti, come ho scritto nel post è una motivazione in più per lavorarci sopra.

Giuseppe ha detto...

@chico,
è la cosa migliore.

Giuseppe ha detto...

@nino.
Sono d'accordo, facile a dirsi non a farsi.