lunedì 11 luglio 2016

"Gradualità" e divertimento


Finalmente sono diminuiti, quasi scomparsi, i fastidi della lesione tendinea. Rimangono quelli conseguenti l'allungamento del muscolo e del tendine, ancora troppo rigidi.

Intanto proseguono con gradualità gli allenamenti, portati da tre a quattro e finalmente a cinque per settimana. 

3 le sedute dedicate alla corsa lenta veramente lenta per consentire un facile recupero e quasi sempre, al termine, 6 allunghi da 80-100 mt ad un passo veloce, senza sprintare, con recupero di passo

1 seduta dedicata al fartlek, fondamentale, in questa fase, per aumentare la forza e l'elasticità muscolare delle gambe

a settimane alterne 1 seduta dedicata all'interval training

1 seduta dedicata alla corsa più lunga e leggera con all'interno delle variazioni suggerite dalla condizione del giorno.

Il terreno di allenamento è misto, prevalentemente su fondo sterrato nella pineta di Ugolio, con brevi escursioni (1 volta alla settimana) su asfalto. Non mancano i circuiti misurati, le salite, le discese o i tratti in piano leggermente ondulati. Tutto ciò di cui ho bisogno per migliorare la condizione creando dei cocktail interessanti per mantenere vivo il divertimento.

Sempre presenti
Stretching prima e dopo la seduta per i muscoli posteriori della coscia, i quadricipiti e i polpacci.
Un buon riscaldamento
Corsa
Quasi sempre ,defaticamento in corsa leggera.

6 commenti:

Costantino ha detto...

Lieto che tu abbia potuto riprendere gli allenamenti !
Buona estate, Costantino

Giuseppe ha detto...

Grande Costantino!

Andrea Guerra ha detto...

Sono contento per la tua graduale ripresa.
Perchè non provi a favorirla inserendoci una seduta settimanale breve di bici in agilità? 4 sedute di corsa + 1 di bici. Buon proseguimento, Giuseppe.

Giuseppe ha detto...

Ciao andrea.
Effettivamente il pensiero di integrare qualche chilometro con la bici da corsa, mi tenta.

matteo ha detto...

Ottimo recupero, purtroppo anche io sono sempre stato soggetto a infortuni di vario tipo, sono sempre una rogna

Giuseppe Scrugli ha detto...

Ciao Matteo,
si la fase di ripresa sta dando i suoi frutti e finalmente posso correre per almeno 6 giorni a settimana (100 - 110 km).
Mi accontento di una buona costruzione aerobica che richiede tanto tempo e tanti chilometri, dove i lenti sono veramente lenti e riesci a godere di tutto ciò che ti circonda. Non ho nessuna fretta e nessun obiettivo specifico e così mi godo le mie corse prima dell'alba.

Ho visitato il tuo blog, come mai non hai attivato commenti?