mercoledì 17 febbraio 2010

.:Con Parsimonia!!!

                                                     


DA USARSI CON PARSIMONIA


Allenamento del  lunedì 15 febbraio 2010

- stretching 10'
- addominali
- piegamenti sulle braccia
- esercizi per le caviglie
- tapis roulant 50' fondo progressivo 
- stretching 10'
n.b. fondo progressivo 10' a 12km/h - 10' a 13km/h - 10' a 14km/h - 10' a 15km/h - 10' a 16km/h.

Sabato e domenica fermo. La causa, scottatura da crioterapia. Infatti più le verruche continuano a regredire e più risento della seduta di crio. E si la verruca crea uno strato simile ad un callo, e quindi più resistente alla bruciatura da azoto liquido. Ma dopo una settimana di allenamenti consecutivi, due giorni di riposo non fanno certo male. Ho notato che quando corro sopra il dolore della scottatura, inconsciamente ho un cattivo appoggio plantare, perché d'istinto vado a proteggere la zona dolente, che essendo sotto il piede è impossibile che non resti traumatizzata almeno un po. Comunque torniamo ad oggi. Seduta soddisfacente partenza sempre in pieno controllo, ma con un po di dolore sotto il piede. Inizio a 12km/h, apparentemente senza il minimo sforzo. Continuo in scioltezza anche a 13 e 14 km/h. A questo punto ho la maglietta completamente bagnata di sudore, ma è un dettaglio poco importante, tanto la seduta durerà solo altri 20' e con la scusa delle ulteriori variazioni di passo l'attenzione è tutta sulla rotondità della falcata. A questo punto percorro il tratto a 15 e 16km/h con facilità, proseguo con qualche minuto di defaticamento e chiudo con lo stretching. Buone sensazioni.

Allenamento del martedì 16 febbraio 2010
- stretching 10'
- fondo lento 50'
- allunghi 5x100m
- stretching 10'

La seduta di oggi la percorro cercando di recuperare il lavoretto di ieri, e riservando qualche energia in più per domani. Sensazioni -"tranquillo".

Allenamento del mercoledì 17 febbraio 2010
- stretching 10'
- esercizi per le caviglie
- addominali
- riscaldamento -fondo lento 20' 12km/h
- fartlek: 10 x 1' forte rec. 1'30" piano
- stretching 5'
n.b. Nel fartlek il tratto forte a 16km/h - il tratto piano a 13km/h.

Giornata di lavoro intensa, per fortuna. Con i tempi che corrono questo è vantaggioso. Comunque nonostante la stanchezza e la voglia di stare dentro casa al caldo, decido di uscire e provare qualche variazione breve, per cercare di recuperare un minimo di buona condizione fisica. Cerco sempre di stare attento al solito problema sotto il piede, che sta creando qualche dolore in più causa l'appoggio errato. Tenendo conto che preferisco rischiare un po anziché stare fermo, infatti i vantaggi metabolici che acquisisco sono  maggiori degli svantaggi. Inoltre una bella seduta di corsa ricrea un buono stato energetico e rilassa.
Dopo qualche tempo torno a provare l'ebbrezza di una bella corsa su strada. Le sensazioni sono ottime, a parte il dolore al piede, sopportabile. Spero solo di non crearmi nuovi problemi, ma sto facendo il possibile per evitare il peggio, aumentando il carico da una seduta all'altra, con parsimonia. Proprio come ho letto oggi nella bottiglia dell'aceto che ho usato per condire l'insalata.

11 commenti:

TylerDurden ha detto...

E ti credo che è da usare con parsimonia! quello è aceto balsamico!

Per gli allenamenti tornare a correre su strada dopo il tapis roulant ha un sapore tutto nuovo, anche se ben conosciuto al tempo stesso. Buona ripresa.

GIAN CARLO ha detto...

Dai che la strada è in discesa.

Francarun ha detto...

Ma l'aceto si deve usare con parsimonia e non si può abbinare a tutto...comunque vai con la ripresa, la bruciatura presto se ne andrà !

Paolo Isola ha detto...

Non ho mai corso sul tapis roulant, comunque l'allenamento di lunedì mi sembra un ottimo allenamento, io i 16 km/h in allenamento li faccio solo in discesa quando faccio il corto-veloce e quando gareggio in pista i 16 km/h, anche qualcosa in più visto che i 3000 li faccio in 10'56"70, li faccio solo dai 3000 metri in giù

Daniele ha detto...

Ottima serie di allenamenti, nonostante i problemi di verruche. Complimenti a te!

Giuseppe ha detto...

Ciao Tyler,
strada o tapis, per me l'importante e stare in allenamento, con un minimo di forma. Senza problemi.
Ciao Gian Carlo,
discesa o salita basta che possa correre.
Ciao Franca,
la bruciatura dura poco, le verruche purtroppo no. Comunque come dici ti "vai con la ripresa", rimarrà il mio slogan ancora per un po.
Ciao Paolo,
non far troppo caso alle velocità degli altri l'importante e solo il tipo di lavoro poi a ognuno la sua velocità. Comunque un buon passo il tuo nei 3000.
Ciao Daniele,
Spero solo di riuscire a rimanere entro una giusta progressione di crescita.

TylerDurden ha detto...

risposta ineccepibile, ma personalmente la strada...è la strada!

Miticojane ha detto...

Oramai è fatta, siamo in vista del traguardo

Tosto ha detto...

una bella sequanza di allenamenti, ... direi che manca poco al completo ritorno :)

Giuliano ha detto...

Hai tenuto bene bravo..... vedrai che presto sarai premiato

Giuseppe ha detto...

@Tyler
Comunque sono d'accordo. Guarda il collinare di Venerdì. Hai ragione
@Mitico
Si è stata una lunga attesa, ma finalmente ci siamo. O quasi.
@ Si Tosto, sequenza seguita con tanta pazienza ma ha funzionato. Comunque forza e fatti avanti anche tu. Un po di riposo, come hai detto tu qualche commento fa, e poi si riparte.
@Giuliano
Spero proprio sia così,
come dici tu.