mercoledì 2 maggio 2012

Gran bel volo - senza ali -

Il percorso della caduta
29/04 - 15:00 escursione in mountain bike
30/04 - fermo
01/05 - fermo
02/05 - fermo

Sono già tre giorni che non posso correre, precisamente da domenica mattina, a causa di una rovinosa caduta in mountain bike, dalla quale ho ricavato un trauma all'estremità superiore del femore nel GRANDE TROCANTERE e qualche piccola grande escoriazione.
Stavamo percorrendo l'ultimo tratto del percorso, quando la presenza di un cane nell'angusto sentiero ha provocato la caduta del primo della fila che simulando un effetto domino ha provocato l'inevitabile caduta di chi era appresso - io - e per evitare di passargli sopra ho preferito tentare un passaggio impossibile. La distanza di sicurezza c'era ma tutta una serie di fattori hanno concorso per rendere il tutto inevitabile. La pendenza era esagerata e il sentiero molto stretto. Stavo percorrendo una delle ultime curve e quando mi sono accorto dell'imprevisto era troppo tardi. Fortunatamente chi mi seguiva e riuscito a fermare la sua bicicletta e tutti gli altri compagni.
Per adesso niente corsa, ghiaccio, ghiaccio, ghiaccio e pomate.

14 commenti:

theyogi ha detto...

poi dice che la bike fa bene.... ;) dai, ci scherzo perché non sembra grave....

percefal ha detto...

Guarda il lato positivo: stacchi la spina per qualche giorno :)

Giuseppe ha detto...

@theyogi,
dato il volo che ho fatto, sopra tronchi e pietre di granito si può proprio dire che è andata bene. Intanto riesco a mala pena a camminare, altro che correre.

@Bruno, da un lato ho staccato la spina, ma dall'altro ho cominciato il conto alla rovescia. Speriamo bene.

Costantino ha detto...

Cose che succedono,sono sicuro che potrai riprendere al più presto.
Un saluto,Costantino.

Albe che corre ha detto...

beh è andata bene allora..auguri per una pronta guarigione

Grezzo ha detto...

Che sfiga Giuseppe, in questo momento che stavi carburando di nuovo non ci voleva, rimettiti presto!

Pimpe ha detto...

cazzo Beppe. ma guardati un film con Belen non fare quelle escursioni in mtb............

Giuseppe ha detto...

@Costantino,
come dice Pimpe non sarebbe successo se fossi rimasto a casa a vedere il film con Belen.
Se penso al genere di percorsi in cui corro, posso dirlo ad alta voce - sono un po' incosciente - ma per fortuna solo prima delle cadute.

@Albe,
proprio bene non direi e comunque solo ammaccature.

@Francesco
già... che culo.
Spero di riuscire a rimettermi almeno per la corri Nuoro.

@Pimpe.
Hai ragione, ci farò un pensierino.

GIAN CARLO ha detto...

Forse stavi vedendo il film di Belen sul tablet incastrato nel manubrio della bike ...dai in discesa non si fa ;D

squonimo ha detto...

Anche tu fratello di Trocantere o come cavolo si chiama sta rogna che ho pure io! Io ci provo a correre sopra... ma so dolori, e vado avanti da oltre un mesetto!

Giuseppe ha detto...

Ho appena inserito un commento nel tuo post, solo adesso che leggo la tua risposta ho capito meglio.

Anche tu causa botta o come?

squonimo ha detto...

La stramilano l'ho fatta dopo notte insonne e intestino "vispo" per tutto il pregara. In corsa era contrattissimo e lento(paura evacuazione improvvisa) e alla fine della gara mi sono trovato sto dolore. Non credo di avere sbattuto alle transenne anche se in principio il dolore era simile alla classica "Vecchietta"

Lucky73 ha detto...

Mannaggia bisogna stare attenti in MTB ...anche io l'anno scorso ho rischiato grosso!

torna presto!

Giuseppe ha detto...

@Giancarlo.
Proprio così, Belen è stancante, la bici non perdona e se non si sta attenti fa veramente male... conviene continuare con la corsa a piedi.

@Lucky.
Incrocio le dita e attendo che passi questo settimo giorno di riposo.
Se tutto fila liscio, domani farò un test ???