martedì 16 ottobre 2012

Medio a Su Grumene

Oggi
Su Grumene
Circuito su strada con riferimento metrico ogni 200m per un totale di 1600m.
    - Stretching 15'
    - Corsa 2km+6km (media-bpm 154) +2km 
    - Stretching 10'  

Finalmente una corsa senza problemi alle gambe, il massaggio del collega runner Pino (fisioterapista) ha fatto il suo effetto. Anche oggi il tempo a disposizione non è tanto e per fare un buon lavoro ho diviso la seduta tra lo stretching e i 6km di medio. Prima di iniziare a correre cammino a passo svelto per 5', poi leggera progressione per altri 5'. E' il momento di correre. I primi 2km sono di avvicinamento alla strada di Su Grumene (a traffico zero). Mi sento bene ma decido di andare molto lentamente (5'26") tira un forte vento che in alcuni punti da un gran daffare. Arrivo a Su Grumene, sono abbastanza caldo per introdurre il medio che dato lo stato di forma sarà lungo solo 6km ed il passo avrà come riferimento la frequenza cardiaca di 149 - 158, tempo finale 24'57" (4'09"). Non ho corso con la giusta agilità di un medio e nel finale avverto la tendenza a rallentare ed il fiatone. Nel tratto che mi riporta a casa, 2km, vado in corsa molto lenta (5'00"), la strada che preferisco è quella meno trafficata ma con un ascesa che si fa sentire (gran lavoro per l'avampiede che spinge a tutta). 

6 commenti:

andrea dugato ha detto...

pazienza, un pò alla volta la condizione torna
l'importante è avvertire buone sensazioni

Giuseppe ha detto...

Dici bene Andrea, l'obiettivo non è il crono, l'obiettivo è il piacere della corsa.

KayakRunner ha detto...

Già il fatto di provare miglioramenti è una bella botta di adrenalina. L'importante è proseguire senza strafare per non compromettere la ripresa!

Giuseppe ha detto...

Già, carichi brevi e tenacia.
Ciao campione.

anna ha detto...

Complimenti! ma non essere troppo severo con te stesso.

Giuseppe ha detto...

Grazie Anna.
Faccio di tutto per mantenere le giuste misure. Qualche volta in equilibrio precario.