domenica 14 ottobre 2012

Lo stretching è un buon riscaldamento.

Sabato 13/10
Pineta + strada
    - Stretching 20'
    - corsa lenta 3km+6km+2km (bpm 140)
    - Stretching 10'    

Dopo 20' di stretching prima di correre, mi sento pronto per un altro allenamento. Oggi corro con Salvatore e per la condizione in cui mi trovo è quasi un suicidio. Ho proprio voglia di una corsa brillante. Questi i passaggi: 5'06" - 4'43" - 4'33" / 4'30" - 4'28" - 4'42" - 4'36" - 4'11 - 4'02" / 4'20" - 4'29"Nella parte iniziale da 3km prendiamo confidenza con il fondo sconnesso della pineta, in quella centrale da 6km variamo il fondo uscendo fuori dalla pineta (4'11" - 4'02") e correndo su asfalto, nella parte finale si ritorna in pineta e concludiamo la seduta con 11km a 4'32". Le gambe fanno sempre un po' male, ma le sensazioni sono buone.

Oggi 
Su Grumene 
    - Stretching 20'
    - Corsa lenta 2,1km+8km+1,7km (bpm 141)
    - Stretching 20'

Passaggi  - 5'02" - 4'50" / 4'15" - 4'20" - 4'26" - 4'30" - 4'18" - 4'28 - 4'22" - 4'23" / 5'21" - 5'29"
Il percorso odierno è su strada e leggermente ondulato. I primi 2km ho corso con passo adeguato al traffico stradale e mi sento un po' impacciato, negli 8km centrali mi trovo nel tratto di strada di Su Grumene a traffico zero (quasi) e posso permettermi un passo brillante e fluido, nell'ultimo settore da 1,7km cerco di defaticare.  Buone sensazioni, un leggero dolore alla schiena dovuto ai troppi chilometri in macchina, ieri sera, ma accettabile, nel settore centrale degli 8km a Su Grumene mi sentivo veramente bene, le gambe hanno trovato da sole un passo veramente brillante e con una media stabile della frequenza cardiaca. Soffro un po' nel tratto finale dove la salita mi costringe a camminare, accusando un po' di male ai polpacci.  

8 commenti:

Saverio ha detto...

Ciao,dal tuo post precedente si evince un palese cambio di rotta,anche se,come immagino non sei certo nei tuoi standard.
Ultimamente ho sentito in alcuni forum diversi fisioterapisti che cercano di smontare le affermate teorie dello stretching.
Mai prima della corsa affermano!
E la teoria stà trovando sempre più proseliti.
Io,mi trovo benissimo nel farlo anche prima,fatto con il criterio dopo un riscaldamento adeguato e mai tirando troppo.

theyogi ha detto...

io l'ho sempre sotenuto, ma sentirlo dire da uno 'bravo' è anche più confortante.....

Pimpe ha detto...

mi han detto che ci sono alcuni tipi di allungamento da utilizzare a ridosso o appena finito una gara come gli esercizi per i glutei ecc che mi ha dato l'osteopata mentre ad esempio quello che ho postato su fb con foto, ero addosso ad uno stipite con gamba alzata , deve essere fatto lontano dalla corsa.. io seguo ;-)
cmq lo stretching e' fondamentale come lo yoga... ;-)

Giuseppe ha detto...

@Saverio,
personalmente ho avuto un buon maestro e mettendo in pratica quanto imparato posso affermare che lo stretching fa bene. Sottinteso, fa male se fatto in maniera sbagliata.

Giuseppe ha detto...

@theyogi
e siamo in due.

Giuseppe ha detto...

@Pimpe.
Più che per la tipologia di esercizi pre/dopo corsa si differenzia anche il tipo di attenzione.

P.S. non riesco più ad inserire i commenti sul tuo blog. Dopo l'invio spariscono.

percefal ha detto...

Prevenire è sempre meglio che curare, e lostretching aiuta molto.

Giuseppe ha detto...

Perfetto.