venerdì 9 ottobre 2009

Sviluppo qualità veloci - Ripetute brevi


Giro percorso 3,5 km

- stretching 15'
- fondo lento come riscaldamento 5 km 136-144 bpm 4'45"/km
- corsa lenta intervallata da allunghi di 100m
..2 km 12' senza controllo target
- Ripetute brevi 10 x 300 160-168 bpm con rec. 50" da fermo.
..tempo nei 300 58"-57"-59"-59"-1'-58"-57"-57"-56"-58"
- corsa lenta 3,25 km senza target
- stretching 15'
Tempo totale 1h12' 13,51 km



Venerdì scorso ho lavorato sulla resistenza aerobica, in alternativa oggi lavoro per lo sviluppo delle qualità veloci.

Scelgo un lavoro di ripetute brevi, è da tanto che non le faccio, sono quello che ci vuole. Inizio la seduta con il solito ed immancabile stretching. Parto subito con un fondo lento di 5 chilometri a 4'45"/km, con il target 136-144 bpm. Già dai primi metri mi sento subito a mio agio, oggi mi sento veramente bene. Ultimamente mi mancavano i giorni di riposo, infatti con lo stress accumulato durante la giornata lavorativa non stavo recuperando bene. Dopo i primi cinque chilometri proseguo per altri due di corsa lenta senza target con l'introduzione di allunghi da 100 metri in progressione. A questo punto mi trovo nel tratto pianeggiante e rettilineo del percorso e parto con le ripetute brevi- dieci per trecento metri con recuperi di 50". Già dalla prima mi trovo bene le gambe girano senza troppa fatica terminando tutti i trecento metri alla media di 58". Il recupero è di soli 50" da fermo, per consentire una ripartenza in presenza di acido lattico. La serie è finita con buone sensazioni, debbo dire che è un lavoro molto duro ma facilmente eseguibile per la sua brevità. Termino la seduta con 3,25 km di defaticamento svolto senza target di battiti in corsa lenta totalmente in scioltezza.
Anche oggi è andata. Domani si riposa.

7 commenti:

Miticojane ha detto...

Tu fai proprio sul serio, stai preparando qualcosa in particolare? io purtroppo non ho più voglia di tutti sti calcoli, comunque complimenti x la tenacia, sicuramente i risultati si vedranno, ciao

LO SCATENATO ha detto...

BRAVO Beppe, ho accettato l'invito, io sono anche su Facebook come Marco Airaghi. Perche' non ci agganciamo pure la' cosi' chiacchieriamo in privato ?
Bello in tuo sito da leggere come una rivista meglio ancora come un libro aperto sulla nostra passione.
Un salutone.

Giuseppe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giuseppe ha detto...

Ciao Mitico,
faccio sul serio ma credo che non mi impegno più di quanto stai facendo tu.
Basta guardare il tuo programmino per il 2010, e ho detto tutto....o quasi.
Saluti

Giuseppe ha detto...

Ciao Marco,
sei il benvenuto.
Per quanto riguarda Facebook, non ho nessun interesse ad utilizzarlo.
Se vuoi puoi mandare una mail.

LO SCATENATO ha detto...

In effetti FB e' una ragnatela troppo complicata che prende tempo e gestire cioe' tenere i contatti con 140 persone nel mio caso significa passare il tempo davanti al pc (ammesso di riuscire a dare spazio a tutti).
Io questo lo faccio volentieri ma ammetto che pesa un po'.
Ho notato che in "correre" c'e' un sito che parla di un ospite sgradito per quanto mi riguarda, il diabete, e mi ricordo anche quello mi hai scritto nel post sul mio sito.
E' anche un ospite che "gira" dalle tue parti per caso?
Complimenti per l'avatar che e' molto bello. Marco.

Maurizio ha detto...

Ciao Giuseppe, grazie di esser diventato "seguace" del mio blog, naturalmente contraccambio molto volentieri il gesto. Ti stai preparando per qualche gara a breve? se da qualche parte l'hai scritto e non c'ho fatto caso chiedo venia, ciao buonagiornata!