lunedì 21 giugno 2010

8km medio progressivo

Domenica 20 giugno 2010
Campo scuola.
 
Questa mattina il tempo è un po' incerto, vento e pioggia mi suggeriscono qualche minuto di riflessione mentre inizio lo stretching. Infatti dopo una ventina di minuti smette di piovere e così posso uscire semplicemente con la maglia e senza mantellina impermeabile.
Dopo i 10' di stretching, effettuati dentro casa, mi avvio in corsa lenta verso il campo scuola, percorrendo il tratto da 3 km. Arrivato a destinazione faccio ancora due giri di riscaldamento e imposto il crono per iniziare il lavoro.
La seduta odierna prevede 8km di medio progressivo, iniziando da 4'15" e finendo a 3'50" l'ultimo km. Questi i passaggi al giro (510m):
(2'12"-2'03")--(2'04"-2'06")--(2'02"-2'03")--(2'02"-1'58")--(2'00"-1'58")
--(1'57"-1'59")--(2'00"-1'56")--(1'55"-1'53") .
Durante l'esecuzione del progressivo la condizione del tempo continua ad essere variabile, infatti da quando ho iniziato è aumentato il vento. Dopo circa dieci minuti, inizia a piovere, per fortuna l'impegno fisico è tanto e la concentrazione mi rende quasi insensibile alle variazioni atmosferiche, anche perché nonostante tutto la temperatura è buona.
La progressione non è avvenuta con troppa facilità, anzi è stato un lavoro duro, però ci tengo a sottolineare la gestione perfetta come da programma.
Segue un giro di defaticamento, poi mi avvio verso casa con altri 3 km in corsa lenta.
Tempo totale 1:02'17", i chilometri percorsi 14.
Nel frattempo ha smesso di piovere, e mi fermo per effettuare i 10' di stretching.

9 commenti:

Quique ha detto...

Giuseppe Va bene, certo duro lavoro verrà ricompensato. Sembra incredibile che siamo in estate, giusto?

Saluti
Quique

Daniele ha detto...

Ottimo allenamento, vera progressione.

Giuseppe ha detto...

@Quique,
Sono d'accordo con te, l'estate sembra che ci stia preparando un' imboscata. Per quanto riguarda i frutti dei lavori in corsa, mi auguro che sia così.

Giuseppe ha detto...

@Daniele,
anche se i ritmi sembrano tranquilli,non c'è voluto poco per portarla a termine.

Tamtam ha detto...

Giuseppe, che penso? che hai ragione tu, ma io che in cucina non mi fermo davanti a nulla, riesco a fare le ricette più difficili...sulla pasta sfoglia ho dei problemi, però a settembre, non adesso ci provo...grazie comunque del consiglio e di avermi visitato...sei sardo? io vado in agosto...è la mia secponda casa...ciao e...buona corsa...

Giuseppe ha detto...

E allora conviene che la fai in casa. Sicuramente è faticoso, ma non devi fare un prodotto che ha problemi di lunga durata, in un banco vendita, e alla fine è anche più buona.
Ho notato la barra video in fondo al tuo blog. Ok.
Ciao

nino ha detto...

ritmi tranqulli mica tanto

TylerDurden ha detto...

Davvero un buon allenamento, con una bella dose di fatica, ma da quel che ho potuto trarre senza stravolgerti.

Giuseppe ha detto...

Bravo,
la giusta fatica, più che altro dovuta al carico generale del microciclo. Comunque quello che più conta, si può fare.