mercoledì 13 novembre 2013

I tanti chilometri di ottobre e il test del GPS


Sono già passati 23 anni dall'utilizzo del mio primo cardiofrequenzimetro. Ricevere un feedback istantaneo ed obiettivo su cosa sta realmente accadendo dentro il mio corpo è molto importante. Circa cinque settimane fa mi è stato proposto di testare uno degli sportwatch per runner. Dal 24 ottobre ho iniziato il test dell'orologio GPS x Runner completo di cardiofrequenzimetro. Da quella data lo strumento è sempre nel mio polso e mi accompagna in ogni seduta di allenamento per testare le qualità, le potenzialità e le eventuali modifiche da suggerire.

La prima impressione (positiva). Una volta indossato sembra quasi di non avere niente al polso. La comodità è massima, grazie alla sua leggerezza e alle giuste dimensioni.
I miei allenamenti iniziano sempre alle 05.00 del mattino (al buio totale) e normalmente per visualizzare i dati dello strumento approfitto del passaggio sotto i lampioni altrimenti devo premere il tasto dell'illuminazione momentanea. Con  il gps ho risolto il problema del buio impostando l'opzione notte che abilita la funzione di retroilluminazione sempre attiva. In questa posizione si può avere una lettura facilitata dall'illuminazione, dalla grandezza dei caratteri numerici (ampia visibilità ad alta definizione), impostati con colore bianco su sfondo blu luminoso. 

La seconda impressione (positiva). La velocità di connessione ai satelliti è sorprendente, solo pochi secondi, grazie al QuickGPSFix una funzionalità disponibile nello strumento grazie alla quale il dispositivo GPS mantiene le informazioni sulla posizione dei satelliti per i successivi sette giorni. Il gps runner è quindi in grado di calcolare la posizione molto velocemente, anche con un segnale GPS debole. Ho rilevato sempre la stessa velocità di connessione in diverse situazioni, pioggia (nuvoloso), nebbia e addirittura all'interno, quando, al momento di posizionarlo nel polso e perde il segnale, è sufficiente avvicinarsi al portone d'uscita che riacquista immediatamente la connessione senza il bisogno di fermarsi o di essere ancora veramente all'esterno. Perdere dei minuti perché la connessione è difficoltosa non è bello.

La terza impressione (positiva). E' facile da usare e da capire. Per me questo è importante quasi quanto la sua efficacia e anche in questo caso il gps ha uno dei suoi pregi nella scelta fantastica di un solo pulsante di controllo che garantisce la massima semplicità d'uso durante la corsa, sia a mani nude che con i guanti.  

Le prossime impressioni, quelle positive e quelle (negative) da migliorare le inserirò dal prossimo post, fra qualche giorno.
Intanto ci tengo ad aggiornare la pagina dei miei allenamenti fino a ieri mattina con l'allenamento successivo alla gara disputata domenica ad Orani , il XVI TROFEO SANT ANDRIA km 6,4 23'56" (3'44/km)  1° MM 50 su un percorso nervoso, molto tecnico, tortuoso e ricco di varianti, una dietro l'altra, salite, discese che si snodano nelle vie interne del paese con diversi tipi di fondo stradale.          

28/09 - lento km 14,2 118 bpm
29/09 - progressivo km 7,5 + salite 10x 150 + 3500m in progressione + defat. km 1,2 (km 16)
30/09 - lento km 14,3 121 bpm
01/10 - CL 5k + CM 2,5k + CV 2,5k + 10x300 r. fino a 134bpm + defat. 2,65k (km 18,39)
03/10 - CL 5km + 3x (1000+2000) defat. km 2,7 (km 18,45)
04/10 - CL km 14,29 121bpm
06/10 - progressivo km 7,5 + salite 10x 150 + 3500m in progressione
-------- defat. km 3 (km 17,71)
07/10 - CL km 14,65 118 bpm
08/10 - CL km 14,46 123 bpm (con allunghi)
10/10 - CL 5k 125bpm + CM 2,5k 144bpm CV 5k 150bpm 10x300 145-155 bpm
-------- recupero fino a 134bpm +defat. 1,78k (km 19,44)
11/10 - CL km 14,64 123 bpm
13/10 - CL 5k + all. + 3000+2000+1000+2000+3000 rec. fino a 134bpm + defat. (km 22)
14/10 - CL km 14,64 bpm131 (dovevo correre un po' più lento ma le gambe andavano)
15/10 - trekking Monte Ortobene km 14
17/10 - CL 5k 125bpm + CM 2,5k 145bpm + CV 5k 151bpm + 10x300 145-155 bpm
-------- recupero 134bpm + defat. 1,89k (km 20,75)
18/10 - CL km 14,47 bpm 121
20/10 - CL 5k + CM 12k + lento defat. (km 21,75)
23/10 - CL 5k + CM 2,5k + 1000 + 10x400 + 1000 + defat. (km 17,46)
24/10 - CL km 11 117 bpm
25/10 - CL km 13,16 126 bpm
26/10 - CL km 4,75 + CM km 12 + CL km 3,14 (km 19,89)
27/10 - CL km 16,56 122 bpm
28/10 - CL km 13,72 121 bpm 
29/10 - CL 5km + 4x 2000 r. 1000 135bpm + defat. (km 18,26)
30/10 - CL km 13,74 121 bpm
31/10 - CL km 12,98 116 bpm (Totale ottobre km 363)
01/11 - CL km 5 allunghi + CV km 6 defat. (km 13,4)
03/11 - CL km 3,8 + CM km 14 defat. 2,5 (km 20,3)
04/11 - CL km 12,21 bpm 115
05/11 - CL km 12,61 122bpm
06/11 - CL km 5 + 10km con 1000 alternati medio-veloce CL km 3,54 (km 18,54)
07/11 - CL km 12,63 124 bpm
08/11 - CL 30' 115bpm
10/11 - XVI TROFEO SANT ANDRIA - Orani - km 6,4 23'56" (3'44/km) 1° MM 50 
------4 giri da 1600m con percorso tecnico e nervoso (salita, discesa e curve tortuose) la media
------1° 3'36"/km - 2° 3'49"/km - 3° 3'53"/km 4° 3'40"/km FC avg 157 max 165  
12/11 - CL km 13,87 121 bpm

24 commenti:

Saverio ha detto...

Ciao Giuseppe mi piacciono i tuoi diversi tipi di qualità all'interno di una seduta (cm,cv,ripetute brevi o medie).
Diverse volte ho adottato anch'io questo sistema,li trovo
mentalmente più tollerabili.

Andrea87 ha detto...

Davvero niente male, tanta quantità ed altrettanta qualità! Complimenti! Prossimi obiettivi?

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Vedo che questo Tom Tom è abbastanza "spinto" dai blogger. Sei il terzo che ne parla. Ancora però non sono riuscito a sapere della precisione del GPS. Inizio a pensare che sia il punto debole!
....
Bella prova a Orani, ho visto lunedì i risultati sul Fidal Sardegna e aspettavo un tuo post o un passaggio dal mio per farti i complimenti!

Andrea Guerra ha detto...

Interessante il tom tom runner e complimenti per il tuo livello atletico sempre alto. Buon pomeriggio, Giuseppe

Giuseppe ha detto...

@Saverio,
il tracciato in cui mi alleno è collinare e anche quando eseguo un solo lavoro per seduta, il condizionamento rimane su più fronti.

@Andrea,
niente di particolare sono quasi pronto ad inserire qualsiasi tipo di gara.

@Fausto,
Inserirò qualche impressione anche riguardo la precisione. Intanto, come sappiamo bene, l'azienda tom tom è prevalentemente un azienda specializzata in gps per cui eventuali problemi da migliorare sono di tutt'altro genere. Come già anticipato, nei prossimi post continuerò a descrivere il prodotto valutando tutte le caratteristiche utili ad un podista.
Orani? Grazie dei complimenti. Bellissima gara, per acrobati. Discese impossibili con curve improvvise e sempre a rischio. Ottima l'organizzazione, specie nel dopo gara. Dove c'è una gara con costo d'iscrizione di tre euro e cinquanta centesimi e con un pranzo luculliano? Senza parlare del premio (abbondante varietà di prodotti locali).

@Andrea Guerra,
direi di si, veramente interessante sotto parecchi punti di vista. Segui le prossime impressioni del test. Il livello sempre alto? Il tanto giusto.

Alex B ha detto...

Ho visto la scheda tecnica sul sito, non ha solo GPS ma anche GLONASS (sistema russo), per cui se usato in mixed mode diventa velocissimo il fix e aumenta di molto la precisione.

Giuseppe ha detto...

E' quello che dicevo prima a Fausto. Il sistema di navigazione è il loro piatto forte. Adesso cercherò di lavorare sulle qualità a noi più interessanti.

CHICO68 ha detto...

Sei troppo preciso, mai avuto un GPS o qualcosa di simile, mi sembra di essere troppo schiavo delle lancette...

Giuseppe ha detto...

Ciao Chico,
mi piace avere dei riferimenti che ritengo utili, il cardio, il crono e dal momento che mi hanno offerto la possibilità di questo test sfrutto l'occasione del gps. Oltretutto molto comodo. Ciò che dico nel post è verità, sembra di non avere niente al polso. A differenza dell'orologio non lo devi guardare quasi mai, perché una volta impostati i vari target (distanza, frequenza e velocità) ti abitui solo al segnale sonoro del comodo buzzer con vibrazione.

CHICO68 ha detto...

Ciao Giuseppe sul cardio sono in sintonia con te, forse la mia esperienza è scarsa per dirti se con un GPS l'allenamento risulta migliore o no.

Giuseppe ha detto...

L'indicazione (e non è poco) che può darti il gps è il riferimento metrico utile per correre su percorsi non misurati (e la relativa velocità di percorrenza). Per il resto la priorità va al cardio.
Per quanto riguarda "migliore o no" penso possa essere di grande aiuto ma solo per quanto riguarda la seduta di allenamento.

Costantino ha detto...

Leggo il tuo post così ricco di dettagli tecnici e di amore per lo sport che pratichi, e Ti invio i miei più sinceri auguri di Buone Feste.

Giuseppe ha detto...

Grazie Costantino sei sempre tanto gentile. Buone feste.

Natalia ha detto...

Ciao Giuseppe, Grazie di aver seguito sempre mio blog. Scusami che non sono stata molto assidua nel seguire il tuo, ma ora ho fatto il link al tuo, e starò al corrente dei tuoi posts. Ho finalmente riiniziato a 'correre' - e ho molta strada da fare, ma mi sento pronto al viaggio. Complimenti per tuo blog, e per l'informazione tecnica che e' molto utile! Buon Anno….

Giuseppe ha detto...

Bentornata Natalia. Ripartire da zero è l'occasione per apprezzare la bellezza del nostro sport. Buone corse e Buon anno.

@bviteritti ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@bviteritti ha detto...

Vedo che mi leggi, ma tu che fine hai fatto? :-)

nino ha detto...

dopo tutti questi mesi di test, sto tomtom promosso o bocciato ?

Andrea Curzi ha detto...

Ciao, sono capitato sul tuo blog navigando alla ricerca di risposte / consigli utili sul Tom Tom Runner. Per comodità ti copioincollo il messaggio inviato all'assistenzan TomTom ieri (spero tu possa aiutarmi consigliandomi qualche escamotage in attesa del lro intervento...sperando che arrivi ovviamente..): "Buongiorno e grazie per la risposta.
Purtroppo non risolve le problematiche (impossibilità di gestire ed analizzare) gli allenamenti di corsa come spererei.

Cerco di spiegarmi:
gli INTERVALLI così impostati come li avete impostati non sono sufficienti a gestire un allenamento dinamico poichè in questo tipo di allenamento non esiste riposo ma un graduale aumento dell'andatura suddiviso in parti (es: 1a parte 1,5 km di riscaldamento -> WARM UP: OK; 2a parte: 5 km a 5 minuti / km -> SFORZO: OK; 3a parte: 3 km a 4 minuti e 45 secondi al km -> NO RIPOSO -> PIU' SFORZO etc etc).

Colgo inoltre l'occasione per fare altre due segnalazione (sempre con spirito costruttivo / non di lamentela)

1) METRICHE: oltre all'andatura media (dell'intero allenamento) e l'andatura istantanea sarebbe bello che prevedeste anche l'andatura media al km (con relativi segnali di avviso del coach che ti dice se stai andando troppo forte o troppo piano all'interno dell'unità km, e grafici suddivisi sempre per km)
2) CRONOMETRO: non sarebbe male poter avere il conto alla rovescia (e questo di poterlo mixare all'opzione INTERVALLI, per preimpostare gli allenamenti di ripetute con riposo automatico e relativo avviso).

Per aiutarmi nella spiegazione di cui al punto 1) e, sperando di non essere frainteso, mi permetto d'inviarvi un file pdf di un report di analisi di un GPS Garmin (che trovo, al momento, più dettagliato e rispondente alle mie esigenze).

Aspetto Vostre, grazie ancora e buon lavoro.

PS disponevo già della guida inviatami, grazie comunque.

Giuseppe ha detto...

Ciao Andrea. Mi spiace deluderti ma non ti posso essere di grande aiuto.
Il Tom Tom è un bellissimo sportwatch per quanto riguarda l'estetica, leggero, sottile, intuitivo, facile da impostare mentre corri ma rimane lontano anni luce dal servizio che ti offre il Garmin. Mi riferisco all'impostazione senza limiti nelle varie parti della seduta.

P.S. non abbinare troppo, le tue sedute, ad uno strumento. In primis è importante stilare una buona programmazione degli allenamenti.

Andrea Pizzato ha detto...

ciao ho scoperto oggi il tuo blog! complimenti! pure io sono uno sportivo, tennis e nuoto e ti seguirò con piacere :) buona serata, ciao Andrea

Giuseppe ha detto...

Ciao Andrea.

Dieta ha detto...

Wow finalmente un ottimo blog da cui prendere consigli per la corsa 

Giuseppe ha detto...

Sei il benvenuto